Frasi per attirare clienti nel tuo ristorante

Istantanea di una cliente che legge il menù

I contenuti che condividi giocano un ruolo fondamentale nell’attrarre la clientela giusta per il tuo locale. Le parole che scegli e come le utilizzi influenzano direttamente il successo del tuo ristorante. In questo articolo esploreremo:

  • I passi da compiere prima di comunicare: conosci il tuo cliente ideale?;
  • L’impatto della comunicazione sulla percezione della tua offerta: non servono frasi, ma immagini vivide e messaggi chiari;
  • Una volta trovato il cliente ideale, le frasi per attirarlo vengono da sé: sponsorizzate mirate;
  • Il quiz per scoprire qual è il cliente tipo del tuo locale

Ogni messaggio, che si tratti del menù, del sito web o delle campagne pubblicitarie, deve rispecchiare l’identità del tuo locale. Ad esempio, se offri una cucina italiana tradizionale, è essenziale che le tue frasi trasmettano autenticità e genuinità.

Il modo di comunicare è il primo passo per coinvolgere i potenziali clienti ma se prima non conosci questi ultimi è difficile centrare l’obiettivo.

I passi da compiere prima di comunicare: conosci il tuo cliente ideale?

Prima di definire la strategia di comunicazione del tuo locale, però, c’è una cosa fondamentale da fare.

Un passo tanto cruciale quanto trascurato dalla maggior parte degli imprenditori: trovare il cliente ideale.

Prima di lanciarsi nella creazione di frasi per clienti, o di sviluppare il menù perfetto, è essenziale capire chi è il consumatore perfetto per la tua proposta gastronomica. Chi sono le persone che vorresti sedute ai tuoi tavoli? Quali sono le loro preferenze, abitudini o aspettative?

Solo una volta rintracciato il tuo cliente ideale sarai in grado di formulare il messaggio più attraente.

L’importanza della personalizzazione 

I dati ci dicono che l’80% dei consumatori si sente più incline a fare affari con un’azienda che offre un’esperienza personalizzata. Questo concetto si estende anche al settore della ristorazione. I clienti non si accontentano più di un semplice pasto ma cercano un’esperienza che sia in linea con i loro gusti. 

Analisi dei dati demografici

Il 71% dei consumatori vuole un’esperienza dacquisto personalizzata e il 76% si sente frustrato se viene deluso, secondo McKinsey & Company.

I dati ci confermano che i clienti non si accontentano più di un buon servizio, ma esigono un’attenzione accurata

Questo si traduce in tanto lavoro sporco: ricerca costante e analisi. Tuttavia, una volta chiusa la parte di indagine, il ritorno sull’investimento è assicurato.

Perciò, domandati: “quanti anni hanno i miei clienti più assidui? Sono perlopiù di genere maschile o femminile? Il mio locale è frequentato maggiormente da coppie, da single o da gruppi di persone?”

Questi dati sono una buona base per costruire delle buone frasi per il ristorante. Perfetti per iniziare.

Immagina di averne uno fusion gourmet. Il tuo cliente perfetto è una persona tra i 25 e i 40 anni. Questa persona ha un buon reddito e vive vicino a una grande città.

In questo caso, scegliere una comunicazione sofisticata ed elegante è una buona idea: stai parlando con persone colte, quindi puoi usare citazioni o riferimenti più esclusivi.

Mettiamo che offri un bel trancio di salmone. Nel menù potrebbe suonare così: “salmone selvaggio delle acque scozzesi affumicato a freddo, servito con crema acida al limone, cipolle rosse in agrodolce e pane nero”.

Scopri i comportamenti di acquisto dei tuoi clienti con Google Forms

Riservare un’esperienza personalizzata è vantaggioso anche per un secondo motivo: i clienti ritornano più e più volte.

Per cui, adattare l’esperienza al tuo target ti consente di contare su entrate costanti nel tempo, che in altri termini significa: stabilità finanziaria.

Lo conferma ancora una volta Mckinsey & Company affermando che il 78% dei consumatori sono più inclini a ripetere gli acquisti presso le aziende che riservano un servizio personalizzato.

In merito a questo, perché non approfondire le tue ricerche facendo social listening?

Dai un’occhiata ai profili social dei tuoi clienti e guarda i loro interessi, che tipo di acquisti fanno e a che eventi partecipano. Questo ti aiuta a delineare il profilo dei tuoi clienti ideali.

Puoi pensare anche a dei sondaggi o questionari. Chiedi loro cosa cercano in un ristorante, perché scelgono proprio quello e che tipo di servizio preferiscono: più formale e distaccato o affettuoso e disinvolto? 

Per questo, utilizza Google Form: è gratuito e colleziona i dati in modo da ricavare in modo semplice delle analisi molto accurate.

instantanea dei dati analitici veloci con Google Forms

Non sai come sottoporre il sondaggio ai tuoi clienti? Non temere, esistono degli strumenti che creano gratuitamente un qr code a partire da un link qualsiasi. Tipo Bitly.com.

istantanea di Bitly "crea un codice QR"

Ti basta inserire il link di Google Forms e Bitly crea in pochi secondi un qr code che puoi apporre sul menù, su un flyer o sulle tovagliette.

Fai che i tuoi clienti non abbiano segreti grazie a Google Analytics

Google Analytics è uno strumento gratuito che ti consente di monitorare le prestazioni del tuo sito web (solo se ha un dominio proprietario), dei tuoi social e di attirare nuovi clienti.

Tuttavia, oltre ad analizzare l’attività delle tue pagine, è strategico per ottenere informazioni dettagliate sul tuo pubblico, tra cui:

  • Informazioni demografiche: scopri quanti anni ha, il genere e dove abita chi frequenta il tuo sito e i tuoi social;
  • Interessi: hobby, affinità e comportamenti di acquisto. Sapere cosa fa nel tempo libero il tuo target ti consente di sfruttare il potenziale delle partnership;
  • Comportamento e flusso: i tuoi utenti navigano sul tuo sito e sulle tue pagine social ma dove si soffermano maggiormente? Scoprilo e pensa a un modo per sfruttare le loro preferenze;
  • Segmenta e confronta: suddividi il tuo pubblico in base all’età, al genere e agli interessi e poi confrontalo. Questo ti consente di identificare tendenze e opportunità, come lo sviluppo di promozioni mirate e suddivise per ciascun segmento;
Dashboard con i dati di Google Analytics

Temi che Google Analytics sia difficile da utilizzare? Non preoccuparti, c’è l’accademia online

Con un po’ di attenzione ed esercizio, riuscirai a familiarizzare con lo strumento!

Tuttavia, se non hai tempo di metterti sotto con lo studio e desideri passare subito all’analisi dei dati, con la piattaforma Restaurants Club potrai farlo. Il software imposta tutti i tracciamenti di Google Analytics sul tuo sito. Raccoglie i dati più rilevanti per la tua attività e te li organizza in un pannello di controllo più accessibile dei complicati grafici di Google.

Per darti un’idea, questa è la dashboard di Restaurants Club:

Istantanea della dashboard di Restaurants Club

E in caso di dubbi o domande? Non temere, gli esperti di marketing di Restaurants Club sono a disposizione.

Quanto impatta la comunicazione sulla percezione della tua offerta?

Il settore della ristorazione in Italia è estremamente competitivo e il modo di comunicare gioca un ruolo cardine nella formazione della percezione dell’offerta da parte dei clienti. 

Dall’atmosfera, al menù, alle promozioni, ogni aspetto della comunicazione può influenzare la sensibilità dei clienti

Senza contare che il tuo modo di comunicare è un filtro potente.

I consumatori vanno a mangiare nei posti in cui si riconoscono, che rispecchiano il loro stile di vita, le loro abitudini di consumo.

Per cui, personalizzare il tono del tuo ristorante ti permette di selezionare solo i clienti ideali, quelli che apprezzano la tua proposta.

La descrizione dei piatti 

Il 77% dei clienti controlla il sito internet del locale prima di prenotare un tavolo.

Infatti, sebbene sia spesso trascurata dai ristoratori, una buona descrizione dei piatti può davvero influenzare la scelta di un cliente.

Questo perché una narrazione dettagliata crea un’immagine vivida e suggestiva del piatto, rendendolo più interessante.

Immagina di avere un ristorante chic e nel menù c’è la pasta al pomodoro ma la tua salsa è diversa da quella comune.

Se tu presentassi la pasta come “tagliatelle fatte a mano con salsa di pomodoro messicano, basilico croccante e pomodorini confit, non pensi che le aspettative cambierebbero?

Immagina di avere, invece, un ristorante per famiglie. In questo caso il tuo target di riferimento comprenderebbe anche i bambini. Allora, useresti un vocabolario del tutto differente. Tipo: “farfalle rigate con passata di pomodoro liscia come quella della nonna: niente bucce fastidiose e semini birbanti”.

Supponiamo, invece, che sei il proprietario di un ristorante informale per giovani. Con una proposta accessibile e genuina. In quel caso una semplice pasta al pomodoro potrebbe suonare così: “pasta al pomodoro con passata di nonna Anna”.

Un fattore distintivo? La foto di nonna Anna indaffarata ai fornelli. 

Un dettaglio così può creare un mix di sentimenti nei tuoi clienti: 

  • Fiducia: vedere una bella foto di nonna Anna che cucina sorridente incentiva ad ordinare proprio quel piatto;
  • Nostalgia: Nonna Anna, nella foto, rappresenta un po’ la nonna che tutti abbiamo avuto. Perché allora non ordinarla per fare un bel tuffo nell’infanzia?

Supportare le frasi (che si tratti del menù, dei post sui social o delle campagne pubblicitarie) con immagini di alta qualità è sempre una buona idea.

Questo perché le immagini giocano un ruolo cruciale nella selezione di un piatto.

Secondo una ricerca di OpenTable (fornitore leader di soluzioni di gestione di clienti), l’87% dei consumatori guarda le foto dei piatti prima di decidere dove cenare.

Un recente studio di Nielsen Norman Group (leader globale nell’analisi dei dati) ha rivelato che gli utenti web leggono solo il 16% delle parole su una pagina web. Questo sottolinea quanto sia importante rendere visive le informazioni. Inclusi i menù dei ristoranti.

Il motivo che sta dietro questi numeri è semplice e ha a che fare con il naturale processo cognitivo degli esseri umani. Infatti, le immagini sui menù consentono di anticipare l’esperienza culinaria

Attraverso l’informazione visiva, immaginiamo come un piatto sarà gustoso ancora prima di ordinarlo.

Questo, oltre a proiettare l’esperienza, consente di abbattere la sfiducia verso l’incognito e riduce la distanza tra la percezione del piatto e il piatto in sé.

Esempi di menù ottimizzati con le immagini

Come comunicare le promozioni

“Spingere” un prodotto non è così semplice come sembra: barrare il prezzo e apporre lo sconto non è più sufficiente.

Infatti, per distinguersi e influenzare il comportamento dei clienti, è necessario andare oltre la semplice indicazione di uno sconto.

Tocca coinvolgerli dal punto di vista emotivo per attirare l’attenzione.

Infatti, i consumatori non fanno sempre acquisti razionali.

Ecco perché il modo di comunicare le promozioni dovrebbe suscitare delle emozioni nei clienti. Come spiega questo articolo di Medium (la piattaforma di pubblicazione creata dal cofondatore di Twitter, Evan Williams), gli esseri umani sono dei decisori emotivi.

E fanno acquisti per 2 motivi

  • Evitare il dolore;
  • Aumentare il piacere;

Pertanto, devi coinvolgerli dal punto di vista sensoriale: le frasi che condividi, le foto che scatti devono smuovere i tuoi clienti.

Non ci credi? Pensa a quando ti penti di una scelta che hai fatto! Ecco, in quel caso la tua mente era in linea con il tuo cuore e, per questo, hai scelto seguendo le tue emozioni.

La prova sociale

La nostra mente è naturalmente propensa a cercare segnali che confermino che stiamo per fare la scelta giusta. Quando notiamo che altri hanno intrapreso la nostra stessa strada e l’hanno approvata, ci sentiamo più fiduciosi.

Per cui, includere nei tuoi contenuti le testimonianze dei clienti soddisfatti o le recensioni positive rafforza la credibilità dell’offerta.

Infatti, secondo uno studio condotto da BrightLocal (agenzia specializzata nella creazione di software di marketing) il 91% dei consumatori di età compresa tra i 18 e i 34 anni legge recensioni online per valutare un’azienda.

Menù ottimizzato con sconti in evidenza

Inoltre, il 84% di questi afferma che considera le recensioni tanto affidabili quanto il passa-parola.

Adesso, tocca domandarsi: è possibile attuare questa strategia e condividere tutte queste informazioni in modo chiaro e coinvolgente?

La risposta è sì. Per esempio:

Come vedi, nel menù in basso sono state inserite tutte le informazioni strategiche che abbiamo discusso fino a ora. Ed è stato fatto in modo semplice ed intuitivo.

Infatti, è stato evidenziato lo sconto (solo oggi sconto del 20%) ed è stato posizionato accanto al prodotto in promo (il milkshake) ritratto in uno scatto molto invitante.

E infine, è stato inserito anche il consenso popolare con la frase “12.000 mi piace”.

Così efficace che mi induce a pensare: “se piace a così tanta gente, perché non dovrei acquistarlo anche io?”.

Una volta trovati i clienti ideali, le frasi per attirarli vengono da sé: crea sponsorizzate mirate

Dopo aver condotto tutte le tue analisi, ti sarai avvicinato al profilo dei tuoi clienti ideali.

Ora che conosci i loro interessi, le loro preferenze, il loro stile di vita, non ti resta che farli “risuonare” nella tua comunicazione. 

Il tuo cliente ideale ama la cucina etnica e i ristoranti raffinati? Puoi fare annunci che mostrano la genuinità dei tuoi piatti etnici e l’eleganza del tuo locale.

Il testo dell’annuncio potrebbe suonare così: “se ami la cucina etnica e frequenti spazi eleganti, scegli di trascorrere una serata da noi. Goditi le prelibatezze della vera proposta gastronomica coreana. Tutto questo, in uno spazio esclusivo e di lusso. Prenota ora e scopri le nostre offerte speciali”.

Così, comunichi con il tuo pubblico ideale e aumenti di gran lunga le possibilità di attirarlo nel tuo locale. Ciò aiuta anche a fidelizzare i clienti nel tempo

In questo modo, è impossibile che il tuo cliente ideale ignori la tua promozione. 

Il modello per scoprire qual è il cliente ideale del tuo locale

Le informazioni che ti abbiamo dato finora sono un’ottima base per creare il profilo del tuo cliente ideale e comunicare in modo adeguato.

Tuttavia, per effettuare un’analisi più dettagliata puoi servirti del nostro modello da compilare “scopri chi è il tuo cliente ideale”.

Si tratta di un documento con poche e semplici domande utili a profilare l’identikit del cliente perfetto per il tuo locale.

Una volta compilato il modello, trovare il tipo di comunicazione più efficace per il tuo cliente preferito è un gioco da ragazzi.

Clicca per iniziare!